Per i partecipanti al vertice convocato dal sottosegretario Bertolaso per individuare le linee programmatiche per il passaggio alla gestione ordinaria del ciclo dei rifiuti si e’ trattato di “un incontro interlocutorio collaborativo e proficuo”. Ma le posizioni discordanti tra gli amministratori degli enti locali della Campania restano a partire da quelle del sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino che sostiene “la necessita’ di una fase di passaggio dolce e lunga, almeno di un anno“. “Bertolaso mi pare d’accordo - ha detto il sindaco di Napoli al termine dell’incontro - bisogna lavorare tutti insieme e ci rivedremo per fare il punto prima della fine del mese. La Iervolino ricorda poi che sulla legge regionale sui rifiuti pende il giudizio della Corte costituzionale e che il sindaco di Salerno, nel corso dell’incontro, ha posto problemi sul termovalorizzatore che saranno affrontati in Regione con il presidente Bassolino. Il sindaco di Napoli ha parlato con Bertolaso anche della situazione sulla raccolata differenziata e ha detto che Napoli ha fatto grandi passi avanti dal 12% del 2007 al 18,6% del 2009. “Nell’incontro ha concluso il sindaco di Napoli - sono prevalsi fondamentalmente aspetti strutturali e organizzativi e mi sembra che sia il sindaco di Salerno De Luca che il sottosegretario Bertolaso siano d’accordo con me sulla necessita’ di una proroga del regime commissariale oltre il termine del 31 dicembre 2009. Di segno contrario la posizione del presidente della provincia di Avellino Cosimo Sibilia, “Avellino ha gia’ dato - ha detto al termine dell’incontro - prima con difesa grande poi con Savignano e ora si parla anche della discarica del Formicoso. Noi siamo autosufficiente se a sversare nelle nostre discariche e’ solo la nostra provincia. Siamo percio’ favorevoli ad un avvio immediato della provincializzazione del ciclo. Per Franco Malvano, neo-assessore provinciale alla sicurezza la legge sul commissariamento del ciclo dei rifiuti prevede una precisa scadenza entro l’anno. “entro quella data - ha detto Malvano - la provincia dovra’ fare le societa’ che gestiranno il ciclo dei rifiuti, assumendo cosi’ un ruolo importante per l’ambiente”. Presente all’incontro con Bertolaso anche Guglielmo Allodi capo della segreteria politica del governatore Antonio Bassolino e Gianfranco Nappi assessore all’Agricoltura. Commentando il vertice con Bertolaso Nappi ha detto “e’ emersa la volonta’ di Bertolaso di chiudere il commissariamento entro dicembre come prevede la legge, resta il problema di assicurare la necessaria collaborazione per il periodo di transizione”. Nappi ha poi ribadito la posizione espressa ieri dal governatore Bassolino nell’audizione alla commissione sul ciclo dei rifiuti secondo la quale e’ venuto il tempo che le istituzioni locali si assumano le loro responsabilita’ anche se, ha sostenuto Bassolino, sarebbe necessario nella permanenza di provvedimenti speciali ed urgenti per la costruzione dei termovalorizzatori di Ponticelli e Salerno. Nessuna dichiarazione dal sottosegretario Guido Bertolaso che al termine dell’incontro ha lasciato Palazzo Salerno senza rilasciare nessun commento alla stampa. (AGI)